L’importanza degli impianti industriali all’interno delle aziende

L’impiantistica industriale è l’insieme delle macchine, dei mezzi, dei capitali e di tutto ciò che gira intorno ad un’attività industriale basata su risorse materiali ed energetiche.

L’impiantistica contiene, in se stessa, tutti i processi, o quasi, che l’industria segue, o per meglio dire, contiene tutti quei procedimenti chimico-fisici che trasformano le materie prime in prodotti finiti, ma allo stesso tempo comprende anche la progettazione, il funzionamento, il mantenimento e la manutenzione degli impianti industriali.

Naturalmente ciascuno specifico prodotto richiede competenze specifiche: ciascun tipo di lavorazione necessita di mani esperte che sappiano dove e cosa toccare, in quanto la massima, la più assoluta precisione è un punto chiave del processo industriale.

Ecco perché nella scelta di impianti industriali, bisogna affidarsi ad aziende esperte nella realizzazione come zanetti srl, leader nella progettazione e costruzione di tutti quei macchinari industriali ai fini di crescita e sviluppo aziendale.

Riguardo le funzioni e l’essenza degli impianti industriali, è opportuno fare un po’ più di chiarezza , al fine di far comprendere meglio il loro funzionamento.

Differenza tra impianti tecnologici e impianti di servizio

Gli impianti industriali si suddividono fondamentalmente in due categorie: impianti tecnologici e impianti di servizio.

Gli impianti tecnologici sono quelli legati strettamente alla prima fase della produzione, ovvero a quanto le materie prime vengono trasformate in prodotti finiti.

Gli impianti di servizio, invece, sono quelli che aggiungono i ritocchi finali, per così dire, ovvero quelli che si occupano di plasmare il prodotto nelle sue specifiche caratteristiche.

La differenza tra i due tipi sta nel fatto che, mentre gli impianti tecnologici lavorano direttamente sulle materie prime, gli impianti di servizio lavorano sul prodotto finito.

Impianti industriali: non solo produzione

Come anticipato, l’impiantistica industriale non si occupa soltanto di produzione, ma comprende anche processi altrettanto fondamentali quali la progettazione, la costruzione e la manutenzione degli impianti.

La produzione è senza dubbio il perno attorno alla quale le altre fasi girano e che non sono assolutamente da sottovalutare, in quanto possono segnare la differenza tra un prodotto scadente e un prodotto di qualità.

Tutte le tipologie di impianti industriali

Assodato che l’impiantistica si suddivide in due categorie, è bene sottolineare che, al di là di questa separazione, esistono 4 sottogruppi fondamentali di impianti industriali.

  • Impiantistica elettrica. Comprende gli impianti elettrici per il settore industriale e commerciale, gli impianti elettrici per ambienti in presenza di aree con pericolo d’esplosione, i quadri elettrici di distribuzione di media e di bassa tensione, le cabine elettriche di trasformazione.
  • Impiantistica idraulica. Comprende gli impianti antincendio sia fissi che mobili, gli impianti di stoccaggio fluidi, gassosi e liquidi, e le reti per il trasferimento dei fluidi.
  • Impiantistica meccanica. Comprende tutte le strutture applicate alla carpenteria, oltre che le apparecchiature legate a processi chimici, farmaceutici e petrolchimici.
  • Impiantistica elettromeccanica. Comprende tutti i tipi di impianti di climatizzazione: impianti di compressione, espansione riscaldamento e raffreddamento gas, impianti di raffreddamento e circolazione fluidi refrigerati, impianti di acqua calda e vapore, impianti di trasporto delle sostanze solide attraverso sistemi a nastro, rullo o pneumatico.