Stampanti Multifunzione: Meglio il Toner o il getto d’inchiostro ?

Multifunzione grande formato

Le stampanti multifunzione hanno da qualche anno catalizzato le scrivanie di case e uffici grazie alla loro versatilità. Tuttavia, i consumatori continuano a dividersi su quale sia la migliore tipologia di stampante multifunzione: toner o getto d’inchiostro? Le differenze sono notevoli, sia dal punto di vista tecnico che pratico (https://www.elsipiemonte.it/elenco/ per farvi un’idea).

Stampanti multifunzione laser

Le stampanti multifunzione laser sono alimentate a toner, una polvere molto sottile che in questi dispositivi si sostituisce all’inchiostro per la stampa. Questa tipologia di stampante è l’ideale per la produzione di testi monocromatici, giacché i caratteri di stampa appaiono chiari, nitidi e ben definiti. Sebbene esistano in commercio anche stampanti laser a colori, la convenienza di questo tipo di dispositivo si riscontra maggiormente nella variante monocromatica, perché il costo di una cartuccia di toner a colori è molto più elevato rispetto a quella di toner nero. Sono stampanti che nascono pensando a un utilizzo frequente e prolungato, quindi adatte alla stampa di un numero elevato di copie. Questa convenienza nasce da due principali fattori:

  • la stampa di una pagina con una stampante multifunzione laser è mediamente il 70% più veloce rispetto alla medesima stampa effettuata con una normale stampante multifunzione a getto d’inchiostro. Generalmente, una stampante multifunzione è in grado di generare un volume di stampa pari a 10/20 pagine in base alla tipologia di contenuto;
  • la stampa di una pagina con una stampante multifunzione laser è più economica rispetto a una stessa stampante a getto d’inchiostro, specialmente se ci si riferisce alle stampe monocromatiche testuali. Questo permette di ammortizzare più velocemente il costo, magari più elevato, di una stampante multifunzione laser a toner.

Questi due elementi denotano una spiccata propensione delle stampanti multifunzione laser a essere utilizzate presso gli uffici, dove generalmente si produce un volume di stampe superiore rispetto a un’abitazione. La resistenza delle stampanti a toner emerge anche dal fatto che questi dispositivi possono stampare migliaia di copie in un mese senza presentare malfunzionamenti derivanti dall’usura prolungata e, quindi, non richiedono manutenzioni straordinarie di rilievo per far fronte a problematiche che, invece, nascono quando una stampante a getto d’inchiostro viene sottoposta a un utilizzo intenso. A proposito di manutenzione, inoltre, la normale pulizia del dispositivo è facilitata dal fatto che le stampanti multifunzione a toner sono di gran lunga più semplici da gestire, dal momento che questa polvere sporca la testina molto meno rispetto all’inchiostro, pertanto la qualità di stampa si mantiene elevata anche dopo lunghi utilizzi senza pulizia.
Infine, tornando al discorso della qualità di stampa, le stampanti multifunzione laser sono in grado di produrre documenti nitidi e ben leggibili anche se vengono utilizzati fogli a bassa grammatura.
Ovviamente, anche le stampanti multifunzione a toner hanno i loro difetti, primo fra tutti un prezzo d’acquisto più elevato rispetto a quelle a getto d’inchiostro. In termini relativi, anche la cartuccia di toner ha un costo più elevato rispetto a quella d’inchiostro ma in questo caso bisogna valutare la durata delle stesse, che nel caso del toner è molto più elevata. Questo tipo di stampanti ha anche una ridotta versatilità, perché sebbene siano efficaci e perfette nella stampa dei testi, la qualità diminuisce quando si cercano di stampare immagini e fotografie a colori. Tuttavia, l’elemento negativo più significativo delle stampanti multifunzione laser deriva proprio dal toner: se il dispositivo non è perfettamente funzionante, infatti, rilascia particelle di polvere che restano in sospensione e possono essere facilmente respirate, diventando potenzialmente nocive. E’ noto a tutti che il toner sia un materiale tossico per l’uomo, quindi è conveniente installare queste stampante in locali ben areati diversi dalle aree di lavoro.

Stampanti multifunzione a getto d’inchiostro

Le stampanti multifunzione a getto d’inchiostro sono probabilmente le più diffuse, soprattutto in ambiente domestico. L’elemento che le fa preferire è, indubbiamente, l’economicità, visto che sul mercato sono presenti modelli di qualità a costi irrisori. Un altro elemento a favore di questi dispositivi è la compattezza nelle dimensioni: sono piccole, facili da posizionare e occupano poco spazio, l’ideale anche per le scrivanie non particolarmente ampie.
Tuttavia, la versatilità è il vero punto di forza di queste stampanti. Sebbene a livello di stampa di documenti testuali, tra la qualità di una stampante multifunzione a getto d’inchiostro e una laser non c’è paragone a vantaggio di quest’ultima, la stampante ink-jet si dimostra molto più agile nel momento in cui è necessario stampare immagini e/o fotografie. Si ha, dunque, un compromesso qualitativo nelle stampanti multifunzione a getto d’inchiostro, il che dev’essere visto come un indubbio vantaggio perché con una sola stampante è possibile cimentarsi nella produzione di stampe di diversa tipologia, tutte con una qualità decisamente soddisfacente per le esigenze quotidiane.
Dal punto di vista della manutenzione, sebbene l’inchiostro tenda a fuoriuscire facilmente dalle cartucce in alcuni modelli, il che richiede una pulizia frequente (e non sempre facile) per mantenere elevato il livello qualitativo della stampa, la sostituzione delle stesse cartucce è molto semplice e può essere eseguita in maniera sicura anche da chi non è avvezzo alla tecnologia.
Inoltre, utilizzando gli appositi supporti cartacei, le stampanti multifunzione a getto d’inchiostro sono in grado di riprodurre perfettamente le stampe fotografiche con una qualità non troppo dissimile rispetto a quella di un laboratorio fotografico professionale.
Ovviamente, ci sono degli aspetti negativi che non possono essere sottovalutati, come il costo superiore delle stampe rispetto alle stampanti laser e la rinomata lentezza di stampa che non rende agevole l’utilizzo in contesti lavorativi di un certo tipo. Infatti, queste sono stampanti che nascono per stampare non più di 1000, massimo 1500, pagine al mese, poche decine al giorno, quindi non sopportano uno stress eccessivo che tende a logorarle velocemente.

Meglio la stampante multifunzione laser o quella a getto d’inchiostro?

Traendo le conclusioni, è evidente che non possa essere stabilità una supremazia assoluta di una tipologia rispetto a un’altra. Indubbiamente le stampanti multifunzione a getto d’inchiostro si dimostrano molto più adeguate all’utilizzo domestico quotidiano, fatto di poche stampe e di vario genere, dove i documenti testuali e quelli di immagini tendono a equipararsi. Le stampanti laser, invece, sono più adatte a un utilizzo su ampia scala, dove la stampa documentale è nettamente prevalente e dove è necessario stampare anche centinaia di documenti al giorno senza sovraccaricare il dispositivo, perché reggono meglio un carico di lavoro elevato.”