I vantaggi dell’utilizzo di pavimenti in resina

Pavimenti in resina

Anche se sono nati principalmente come pavimentazioni industriali, i pavimenti in resina si stanno diffondendo sempre più in ambito residenziale, sia negli ambienti interni che in quelli esterni. Infatti le caratteristiche di questa tipologia di rivestimenti consente di ottenere risultati di gran classe e numerosi vantaggi.

Inoltre i pavimenti in resina sono soluzioni molto apprezzate negli interventi di ristrutturazione edilizia e di rimodernamento degli ambienti; infatti la posa in opera del materiale avviene in maniera rapida e veloce anche su pavimentazioni preesistenti, garantendo spessori minimi.

Di conseguenza non è necessario intervenire sulle porte per permettere all’anta di aprirsi e chiudersi senza strusciare sul pavimento: in questo modo si evitano graffi e rigature superficiali. Al tempo stesso le caratteristiche più ricercate e apprezzate dei pavimenti in resina sono la notevole resistenza, le ampie possibilità di personalizzazione e il grande igiene che assicurano all’ambiente. In questo modo è possibile andare incontro alle esigenze della clientela tenendo conto delle ultime tendenze in fatto di interior design.

I pavimenti in resina si caratterizzano per essere superfici innovative e monolitiche: di conseguenza donano un tocco di eleganza e di modernità all’ambiente evitando fughe e punti di giunzione. Infatti questi rivestimenti vengono posati in un’unica soluzione e quindi è composta in un unico blocco.

In questo modo si facilita la pulizia e la manutenzione dei rivestimenti. A seconda del prodotto utilizzato le pavimentazioni possono essere ignifughe, resistenti all’azione dei prodotti chimici oppure antipolvere. Di conseguenza questi pavimenti in resina sono soluzioni molto apprezzate per l’installazione nelle cucine.

Qualunque tipologia di resina si utilizza, le pavimentazioni si caratterizzano per una notevole resistenza meccanica e per essere idrorepellente: infatti il materiale presentano una struttura molecolare chiusa e per questo motivo è l’ideale in spazi con un notevole livello di umidità, come il bagno e gli ambienti outdoor. In secondo luogo la variabile composizione chimica dei prodotti consente di ottenere un’estrema personalizzazione delle superfici: si va da quelle monocolori a quelle sfumate oppure che riproducono immagini di vario genere.

Adottare pavimenti in resina consente di avere un risultato assolutamente in linea con le richieste della committenza, dando al tempo stesso un tocco elegante, moderno e veramente unico all’ambiente. Inoltre è possibile variare la finitura superficiale: in base al ciclo di posa richiesto si ottiene una pavimentazione ruvida oppure liscia; a seconda del prodotto utilizzato si ottiene un differente grado di brillantezza.

I risultati sono superfici opache oppure riflettenti o lucide. La scelta della resina da utilizzare è necessario studiare attentamente le caratteristiche del supporto (pavimentazione preesistente oppure massetto) e valutare quali sono le prestazioni che si vogliono ottenere, come l’estetica e il grado di resistenza delle superfici.

Al tempo stesso i risultati sono differenti a seconda delle procedure che si realizzano durante la messa in posa della resina, come il microclima nell’ambiente. Inoltre, proprio per le caratteristiche stesse dei pavimenti in resina, è possibile sovrapporre nel corso del tempo diversi strati di resina senza creare spessori inconsueti. Per saperne di più e rivolgersi ad esperti del settore, visitare il sito Resine.