Oggigiorno è ancora vantaggioso rivolgersi ai compro oro?     

Chi ha in casa dei gioielli forse non sa che di avere un vero e proprio tesoretto che oggi molto probabilmente ha un valore superiore rispetto a quello del momento di acquisto.
Proprio per questo ancora oggi i compro oro rappresentano un ottimo modo per monetizzare in breve tempo il valore dei propri beni.
Di sicuro si tratta di un canale di vendita da privilegiare per la serietà con cui svolgono la loro attività, infatti, per legge sono tenuti ad avere un registro dei beni comprati, del peso e del costo di acquisto.

Il prezzo dell’oro varia in base al momento politico globale e così negli anni 2000 vi sono state delle vere e proprie impennate coincidenti con crisi economiche e politiche. Questo succede perché l’oro è considerato un bene rifugio e di conseguenza quando vi sono delle crisi, soprattutto gli Stati più grandi, ma non solo, cercano di aumentare le riserve auree.
Questo comportamento aumenta la domanda e a ciò corrisponde un aumento del prezzo dell’oro.
Tale effetto è dovuto anche alla limitatezza dell’oro in natura e alle difficoltà d’estrazione legate ai costi e all’impatto ambientale. Deve essere sottolineato a questo punto che, dopo un periodo di stasi che si è verificato negli ultimi anni, su quotazioni comunque rilevanti, negli ultimi mesi, complice le difficoltà del governo americano a gestire i rapporti con alcuni Stati, il prezzo dell’oro ha nuovamente avuto un balzo verso l’alto.
Proprio per questo oggi potrebbe essere il momento migliore per vendere l’oro vecchio presso un compro oro ed avere una quotazione molto favorevole.
Occorre a questo punto ricordare che le quotazioni ufficiali sono relative all’oro puro, mentre l’oro usato per i gioielli è composto da una lega, cioè viene aggiunto argento o altro metallo utile a renderlo più facilmente lavorabile.
Ne consegue che il prezzo ottenuto per i vecchi gioielli sarà sempre inferiore rispetto alla quotazione dell’oro puro, ma comunque si possono ottenere ottime soddisfazioni a livello economico.