Perché investire nei social network

investire nei social network

Un numero sempre più corposo di aziende, comprese le piccole imprese, è proteso a investire una percentuale maggiore dei propri budget di marketing nei social media.

Secondo gli esperti di marketing in genere tutte le aziende dovrebbero utilizzare a pieno i social network per fare marketing e ampliare la rete di clienti. Ovviamente affidandosi a degli esperti.

L’uso dei social  per lavoro

Stando ad alcune statistiche, circa un terzo degli utenti iscritti ai social media utilizza le piattaforme social per condividere con i propri amici le aziende preferite. Attraverso la condivisione, il gradimento, la raccomandazione e azioni simili, i siti di social media sono diventati parte integrante del modo in cui i consumatori si approcciano ad un bene o ad un servizio.

Il social media marketing è perfetto per dare importanza ad un marchio. Una volta che l’azienda riesce a creare una catena di amici fedeli, fan, follower e altri membri della community su piattaforme di social network, gli utenti vengono trasformati in potenziali sostenitori del marchio in questione. Gli studi dimostrano che circa un consumatore su 10 diventa inconsapevolmente promotore di marchi gratuiti online (la qual cosa vale soprattutto per i “millennial”). Le generazioni più giovani usano i social media per quasi tutto e il successo futuro aziendale dipende in particolare dalle piattaforme che usano.

L’investimento aziendale a riguardo

Ricerche di mercato suggeriscono che le aziende prevedono di investire quote più elevate del proprio budget di marketing nei social media in futuro. Le aziende che non apprezzeranno appieno questa tendenza finiranno pertanto svantaggiate dalla concorrenza.

Con l’espansione degli hotspot Wi-Fi e delle reti mobili a banda larga 3G / 4G, un numero crescente di persone utilizza laptop, smartphone, tablet e altri dispositivi mobili per accedere a Internet praticamente da qualsiasi luogo. Ciò significa che le aziende che utilizzano efficacemente i social media saranno in grado di raggiungere queste persone in qualsiasi momento della giornata. Le organizzazioni che non sono pienamente presenti e attive su queste piattaforme rimarranno sicuramente indietro nella corsa al marketing.

Piattaforme come Twitter e Facebook semplificano la ricerca delle impressioni dei consumatori su prodotti e servizi. Ad esempio, se un’azienda introduce un nuovo prodotto, può utilizzare gli strumenti di gestione dei social media per scandagliare Twitter alla ricerca di “tag” pubblici che contengono il nome del prodotto. Le applicazioni software possono a loro volta analizzare automaticamente questi tweet non solo tramite parole chiave, ma anche con simboli di social media comunemente usati come i classi smiley.

Social network: utili anche come servizio clienti

I social media possono fungere da servizio clienti e rete di supporto. Un numero crescente di aziende utilizza questi siti per fornire aggiornamenti e notizie sui prodotti e persino per rispondere alle richieste di assistenza dei clienti. Ad esempio, rispondendo a una query su un problema comune con un prodotto, tutti i membri della comunità online saranno in grado di leggere la soluzione. Questo può essere molto più efficiente che rispondere individualmente ad ogni cliente per lo stesso problema. Grazie ai social, i clienti potranno inoltre fornire un feedback immediato, che consente alle aziende di rispondere in modo più tempestivo a questioni importanti.

L’ottimizzazione dei motori di ricerca

I social media aiutano infine con l’ ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Questo fattore può essere particolarmente importante per le aziende che vendono prodotti e servizi dai propri siti Web. La SEO è la chiave per mantenere un flusso costante di traffico verso i siti aziendali. Lo strumento può a sua volta portare a più vendite di beni e servizi. Le modifiche recenti in materia, permettono ai siti Web di realizzare posizionamenti più elevati nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca quando il sito riceve consigli provenienti dai social. Insomma le piattaforme network sono il futuro aziendale.