Relessere e i suoi integratori alimentari!

Facciamo chiarezza su chi ha veramente bisogno di integratori sportivi

È noto, nonché scontato: non tutte le attività sportive sono uguali. Al contrario, gli sport variano in modo importante in base al tipo di attività che viene praticata ed ai risultati che si intende raggiungere. Per questo motivo, è opportuno mettere in chiaro quando si ha la vera esigenza di integratori sportivi, valutando attentamente l’obiettivo di questi prodotti.
Gli integratori sportivi sono molto spesso miscele di proteine, sali minerali e carboidrati – insieme ad altri micronutrienti come ferro, magnesio e altri – che hanno funzione ricostituente ed energizzante. Vengono solitamente abbinati ad una dieta sana ed equilibrata ed assunti in seguito ad un’attività fisica importante, che provoca forte stress per l’organismo; hanno lo scopo principale di riparare le proteine muscolari eventualmente danneggiate dall’attività, nonché di potenziarle per ottenere risultati professionali ed un fisico molto scolpito, ma tra le altre funzioni permettono anche allo sportivo di riacquistare in tempi rapidi tutte le energie spese durante l’attività, attraverso l’assunzione di zuccheri semplici. Gli integratori sportivi non devono tuttavia essere confusi con gli integratori sportivi naturali, i quali hanno il differente scopo di sopperire a carenze alimentari; l’uso improprio di integratori sportivi può infatti creare molti danni all’organismo.

Tutti i motivi per cui scegliere integratori sportivi naturali

L’importanza di integratori sportivi naturali è estremamente elevata: devono essere infatti evitati prodotti di sintesi e derivanti da laboratori, che possono interferire con le normali funzioni dell’organismo e comprometterne funzionalità e salute. In molti degli integratori presenti in commercio sono infatti contenute sostanze addensanti (come alcuni tipi di gomme) che si accumulano nell’organismo e possono provocare l’insorgenza di malattie, o che possono causare danni a fegato e reni nel corso della loro espulsione dal corpo. Altra sostanza che recentemente è stata evidenziata all’interno di integratori sportivi europei e statunitensi è la dimetilammina, la quale è associata ad un aumentato rischio di infarti e malattie cardiorespiratorie.
L’alternativa esiste ed è molto valida: gli integratori sportivi naturali sono infatti composti da proteine di origine animale o vegetale (adatte anche per i vegetariani o vegani) ad alto valore biologico, ma con la totale assenza di addensanti, coloranti e sostanze terze.
Naturalmente, non solo le proteine vengono utilizzate per reintegrare sostanze perse durante l’attività fisica, bensì esistono numerosi preparati, come quelli presenti sul sito Relessere.it, che permettono di assumere minerali importanti e difficili da trovare nei comuni alimenti, come il ferro, o di assumere acidi grassi omega-3, fondamentali per la salute del sistema cardiovascolare.
La scelta di assumere quindi integratori sportivi naturali è votata a due motivi: non solo garantire un ripristino delle energie e delle varie componenti perse in seguito ad un’attività fisica particolarmente intensa, ma anche garantire la totale sicurezza circa l’utilizzo a lungo termine.