Social Network, perché sono importanti per le aziende?

social network aziende

Che sia una impresa grande oppure piccola, i social network oggi possono cambiare totalmente l’approccio con i clienti finali. Ma perché sono così fondamentali come strumenti?

I social network per le aziende

È risaputo che il social network nasce per mettere in contatto le persone, vecchi amici, postare pensieri ed entrare in un mondo virtuale molto particolare. Negli anni però questi strumenti hanno dato vita ad uno sviluppo atto per rendere le azienda ancora più conosciute nonché competitive.

Nelle mission e strategie di marketing di ogni piccola o grande realtà devono essere integrati anche questi strumenti virtuali per mettere in contatto più persone – da diverse parti del mondo – con un incremento della domanda e dell’offerta.

Quante ore sui social si passano ogni giorno? Quante persone nel periodo storico difficile in cui si vive, cercano prodotti e servizi direttamente online? Ecco perché le imprese oggi devono raggiungere il pubblico con Facebook, Instagram, Twitter utilizzando i canali che vengono messi a disposizione, studiati ad hoc dai professionisti del settore.

Prima di accedere ai social come strumento innovativo per la propria realtà, bisogna fare un passo indietro cercando di comprendere quali siano gli obiettivi da raggiungere:

  • Contenuti visivi con alto grado di engagement
  • Post tradizionali per entrare in contatto con clienti e potenziali tali
  • Rete di contatti con domanda e offerta diretta

Una strategia deve anticipare l’entrata e l’utilizzo di questi strumenti qualificati e virtuali, cercando di non vanificare tutto il lavoro svolto e arrivare agli obiettivi che si intende perseguire.

Social Network, vantaggi e svantaggi per le aziende

Tantissime persone ancora oggi non credono che per la propria realtà servano i social media, proprio per una radicalizzazione di pensiero e un portafoglio clienti già attivo e ben consolidato.

Tra i vantaggi che si possono trovare alcuni sono proprio ad hoc per le imprese, per esempio:

  • Hanno il potere di consolidare il rapporto con i clienti attivi ma anche quelli di cui si sono persi i contatti da tempo, riattivando il loro interesse
  • Passano all’azione per veicolare l’utente direttamente sul sito web, creando curiosità e interesse
  • Sono ideali per farsi conoscere nel mondo da ogni tipologia di utente e creare una nuova rete di business che in altro modo, non si sarebbe concretizzata
  • Sono gratuiti e contengono degli “accessori” a pagamento che permettono di realizzare campagne o post sponsorizzati arrivando ad una determinata fascia di persone
  • Reinventano il telemarketing nonché il customer service: tutto più veloce e in tempo reale grazie alle chat
  • Permettono di avere i feedback da parte dei clienti, utili per chi sta pensando di acquistare un prodotto o servizio ma vuole saperne di più in maniera indiretta
  • Devono essere utilizzati molto bene per colpire nel segno e dare una svolta alla propria brand reputation

Per fare questo infatti, molte aziende si rivolgono ai Social Media Manager – una figura indispensabile per dare all’azienda la giusta importanza all’interno dei social network.

Ma ci sono anche degli svantaggi? Certo, come in tutte le cose le strade sono minate e bisogna andarci molto cauti:

  • Non si può utilizzare un social network da zero senza un minimo di conoscenza e studio del marketing
  • Il loro utilizzo richiede tempo e costanza, cambiamento e adattabilità ad un mondo virtuale in continuo movimento
  • Il messaggio che si lancia deve essere coerente con l’immagine dell’azienda, un passo falso potrebbe compromettere tutto
  • Esistono anche i feedback negativi e si può minare la propria reputazione a livello internazionale.

Come si nota i vantaggi sono molto più degli svantaggi, ma prima di entrare in questo mondo – come accennato – c’è necessità di studio e comprensione. Poi rivolgersi ad un professionista del settore è molto utile così che insieme si possa arrivare ad una strategia ad hoc.