Video marketing e SEO: 5 suggerimenti ed esempi per creare una strategia

video marketing

Poiché gli utenti fanno sempre più affidamento sul video per elaborare le informazioni e istruirsi su ciò a cui sono interessati, includere i giusti contenuti video nel tuo sito web è diventato rapidamente un modo affidabile per superare i tuoi concorrenti nella pagina del ranking di Google.

Google sa che gli utenti vogliono contenuti video, quindi includere il video giusto nella tua strategia SEO paga. Secondo Oberlo, il 54% di tutti i consumatori intervistati desidera vedere più contenuti video delle aziende che supportano

Perché? Ebbene, i contenuti video sono mille volte più facili da digerire rispetto ai contenuti di testo perché possono richiedere informazioni e renderli facili da interpretare in un breve lasso di tempo. Questo è probabilmente il motivo per cui i video ottengono il 1200% di condivisioni in più rispetto a testo e immagini combinati.

5 consigli SEO per la tua strategia di Video Marketing da tenere a mente

Ora che abbiamo stabilito che una buona strategia di marketing video è ottima per il tuo marchio, analizziamo alcuni metodi per

Inserisci didascalie ottimizzate

I motori di ricerca sono sempre alla ricerca di modi per comprendere meglio i tuoi contenuti e includere una trascrizione video è un buon modo per semplificare il loro lavoro. I motori di ricerca non sapranno automaticamente di cosa tratta il tuo video, quindi una trascrizione può aiutarli a capire a quale pubblico si rivolge.

Includere i sottotitoli nel tuo video può aumentare le conversioni, aumentare le visualizzazioni complessive e aiutare la tua azienda a guadagnare di più online. Pensa allo studente universitario che sta guardando i video accanto al suo compagno di stanza o alla mamma che è al telefono mentre il suo bambino dorme: non tutti vogliono che il loro video faccia un sacco di rumore.

Secondo quanto riferito, Dell ha visto un aumento del 20% dei clienti dopo aver aggiunto didascalie ai propri video ed è anche un investimento così economico da fare.

Ci sono un paio di modi in cui puoi aggiungere una trascrizione al tuo video. Esistono alcuni servizi di trascrizione automatica, ma molti finiscono per darti un prodotto finale pieno di errori. I trascrittori freelance sono la soluzione migliore o puoi provare a farlo manualmente da solo.

Un paio di modi per trascrivere il tuo video sarebbero:

  • Tecnologia di riconoscimento vocale automatico: L’unico svantaggio di questa opzione di trascrizione economica e conveniente è che può commettere alcuni errori.
  • Assumi un libero professionista: alcuni siti web mettono in contatto le aziende con i trascrittori freelance in cerca di lavoro. Se hai un budget limitato, vuoi lavorare direttamente con il trascrittore o stai lavorando a un progetto da freelance, questa è una buona opzione.
  • Fai da te – Se non vuoi investire denaro in un servizio di agenzia ma non ti convincono nemmeno le opzioni automatiche gratuite, puoi sempre sederti e provare a fare qualche ora nella trascrizione del contenuto da solo.
  • La trascrizione dell’audio in testo non si applica solo ai video. Se stai creando un podcast, creando contenuti per il tuo primo lancio del corso o semplicemente desideri riutilizzare una qualche forma di contenuto audio, la trascrizione potrebbe essere una buona idea.

Crea contenuti che abbiano seguito

È abbastanza facile farsi prendere dal mondo del video marketing SEO, ma è importante tenere presente che l’utente finale sarà un vero essere umano vivo.

Il SEO può solo portare il tuo video sullo schermo del tuo pubblico di destinazione, ma spetta a te tenerlo coinvolto e guardarlo creando buoni contenuti.

Migliori sono i tuoi contenuti video, meno tempo hai da investire in SEO. Non fraintendermi – Amo veramente il SEO e il video marketing, ma lo vedo il più delle volte, motivo per cui lo menziono qui – Se il tuo contenuto video fa esplodere il tuo pubblico di destinazione, verrà guardato e quindi promosso. – Burkhard Berger awesomex.com

Per dimostrare ulteriormente il mio punto di vista, sentiti libero di dare un’occhiata a uno dei miei esempi preferiti: Jon Olsson. Raramente esegue SEO per i video, ma poiché il suo contenuto risuona così bene con il suo pubblico di destinazione, ottiene centinaia di migliaia di visualizzazioni per ogni video (da veri fan).

Usa le parole chiave giuste

Come ho detto prima, Google non può “leggere” i tuoi video, quindi usare le parole chiave giuste nel testo che supportano il tuo video le trascrizioni è ciò che sarà utile quando cerchi di classificarli.

La stessa regola si applica quando crei titoli e descrizioni video. Per selezionare le parole chiave giuste, la ricerca per parole chiave è un must. Puoi utilizzare uno strumento di ricerca per parole chiave come Ahrefs, Google Keywords Planner,SEOZoom, ecc. Oppure puoi scegliere di investire in un servizio di ricerca di parole chiave fatto per te, perfetto per le persone a corto di tempo.

Ora che sai quali parole chiave desideri scegliere come target, devi dedicare del tempo alla creazione di una descrizione e di un titolo che possano includere organicamente tali parole chiave. Assicurati che sia il più naturale possibile. Quindi, se desideri includere la parola chiave “lavori estivi”, prendi in considerazione l’utilizzo di un titolo come “7 lavori estivi perfetti per le mamme”.

La chiave è trovare un equilibrio tra il piacere del tuo pubblico e dei motori di ricerca.

Crea un’anteprima accattivante

Una grande miniatura può aumentare le conversioni video poiché questa è letteralmente la prima cosa che le persone vedono.

Ottimizzare un video per volta

Non importa quanti video hai sulla tua pagina, Google ne presenterà solo uno, quindi sarebbe saggio ottimizzare per il primo video che scegli di includere. Per questo motivo, il video che desideri venga indicizzato da Google deve essere il primo.

Questo è ciò che dovresti considerare di includere solo un video per pagina poiché Google normalmente ignorerà tutti i video successivi.