SEO per le PMI: 3 cosa da considerare

seo-pmi

Soprattutto per le PMI ottimizzare i contenuti con riferimento ad una strategia di marketing digitale diviene sempre più importante e, spesso, identifica un obiettivo chiaro da perseguire. Ciò vale, a maggior ragione, se si vuole ottenere maggior visibilità e spingere l’attività di e-commerce.

Lavorare in ottica SEO significa scrivere dei testi ottimizzandoli per i motori di ricerca. Questo è rilevante per stimolare benefici a medio e lungo termine e dare risalto al proprio sito web, favorendone un miglior posizionamento nelle pagine SERP dei risultati.

Ottimizzare un contenuto vuol dire pensarlo e realizzarlo in ottica SEO, ma ciò è valido se alle spalle vi è una strategia di web marketing (e di content marketing) definita e realizzabile attraverso gli strumenti a disposizione. Prima di intraprendere qualsiasi azione è necessario compiere un’analisi dello stato dell’arte attuale e agire poi di conseguenza, consultando professionisti SEO e agenzie che quotidianamente operano attivamente nel settore del digital marketing.

La SEO appartiene al marketing online, ma non va applicata in maniera forzata: molto dipende dai prodotti dell’azienda, dagli argomenti da trattare e dai contenuti da redigere. A volte è possibile ottenere grandi risultati utilizzando la SEO in modo marginale e non indistintamente, ma solo se vi sono le premesse e, soprattutto, soltanto per un periodo temporaneo e circoscritto qualora esistano determinate condizioni. Questo, però, non deve far perdere di vista la vera essenza della SEO.

SEO: perché investirci?

seo-pmi

Una prima risposta alla domanda potrebbe fornirla direttamente Google: siccome i criteri di valutazione delle pagine web mutano e si evolvono continuamente, modificando il posizionamento, la SEO può facilitare l’interpretazione dei testi da parte degli algoritmi utilizzati dai motori di ricerca e premiare contenuti nuovi, aggiornati, informativi e consoni agli argomenti trattati. Per merito di una strategia ottimizzata è possibile ottenere un maggior traffico verso il sito web, maggior coinvolgimento del pubblico e aumentare il numero di conversioni. Spesso, questi tra aspetti, portano un incremento di fatturato.

La SEO è il principale metodo per rafforzare la posizione all’interno delle pagine SERP dei risultati, favorendo anche lo sviluppo e l’identità del brand. Se un’azienda vuole aumentare l’efficacia della presenza online, applicare una strategia SEO rappresenta la soluzione ideale per raggiungere questo obiettivo.

Ecco tre motivi per i quali le PMI dovrebbero pianificare una strategia SEO.

1 – La SEO funziona

La SEO non è morta, ma vive più che mai con le sue tecniche e i suoi metodi che aiutano a migliorare il posizionamento di un sito. Ci sono infinite casistiche in cui si evince il successo di tale strategia grazie a contenuti di qualità che vengono premiati da Google.

2 – La SEO è gratuita e conviene

Operando in ottica SEO il posizionamento del sito nei motori di ricerca avviene in maniera organica, ossia senza particolari investimenti e sponsorizzazioni. I costi per una campagna SEO sono quindi molto più sostenibili rispetto ad altre forme di marketing online, portando ad un insieme di risultati validi sotto l’aspetto del guadagno. Il ROI è dunque vantaggioso e il traffico verso il sito prosegue nel tempo, mediamente oltre il periodo di efficacia di una campagna a pagamento.

3 – I motori di ricerca sono importanti

SEO e motori di ricerca vanno di pari passo. Fintanto che questi esisteranno e verranno utilizzati, la SEO ha ragione di esistere e di essere impiegata nelle campagne di marketing online delle PMI. Quando un utente inserisce delle parole chiave per la ricerca web, si aziona un meccanismo “nascosto” che propone dei risultati all’utente che saranno quanto più possibili attinenti all’argomento di richiesta. La SEO migliora sensibilmente queste proposte, ottimizzando l’efficacia dei siti web.